Vai al contenuto principale Vai alla navigazione principale Vai alla navigazione secondaria

Locazione dell'alloggio agevolato
Un servizio dell'amministrazione provinciale dell'Alto Adige

Accedi alla modulistica scaricabile

Descrizione generale

Per poter locare un'abitazione gravata dal vincolo sociale, è necessaria un'autorizzazione.

Nel primo decennio:

L'autorizzazione viene rilasciata dal direttore della Ripartizione edilizia abitativa, ed è prevista per i seguenti casi:

  • se il beneficiario intende acquistare un'altra abitazione adeguata al fabbisogno della sua famiglia;
  • se il beneficiario non più autosufficiente non è più in grado di abitare personalmente nell'alloggio;
  • se il beneficiario si trasferisce nell’abitazione del coniuge o del convivente more uxorio;
  • se il beneficiario intende trasferire la residenza in un altro comune per motivi di lavoro rispettivamente per cessazione dell'attività professionale;
  • se il beneficiario assume la cura di una persona inabile, che abita in un altro comune;
  • se il beneficiario, sofferente di una malattia cronica, può richiedere l'adeguata assistenza specialistica solo ad un altro domicilio;
  • se il beneficiario per gravi motivi familiari dà in locazione l'abitazione agevolata e in cambio ne prende in locazione una adeguata al fabbisogno della famiglia;
  • se l'abitazione agevolata non è più adeguata al fabbisogno della famiglia e il richiedente intende prendere in locazione un'altra abitazione adeguata alla famiglia;
  • in caso di separazione personale, di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio.

L'alloggio può essere locato:              

  • a parenti entro il terzo grado di parentela, che sono in possesso dei requisiti generali per essere ammessi alle agevolazioni edilizie;
  • alla persona nominata dal Comune o all'Istituto per l'Edilizia Sociale (IPES). Per le modalità di richiesta all'IPES o al Comune si prega di rivolgersi all'Ufficio Programmazione dell'edilizia agevolata. Se il Comune o l'IPES comunicano per iscritto che non intendono prendere in locazione l'alloggio, l'abitazione può essere data in locazione ad una famiglia che sia in possesso dei requisiti generali per essere ammessa alle agevolazioni edilizie provinciali.

Qualora l'alloggio sia stato costruito su terreno agevolato, lo stesso può essere affittato solo a persone che siano in possesso dei requisiti per l'assegnazione di terreno agevolato nel relativo comune.

La locazione temporanea può essere autorizzata se il beneficiario non può occupare la propria abitazione per un periodo prolungato per motivi di studio o di lavoro.

Il canone di locazione non può essere superiore al 75 per cento del canone provinciale.

Nel secondo decennio:

Anche nel secondo decennio per poter locare un’abitazione gravata dal vincolo sociale, è necessaria un’autorizzazione. Quest’ultima viene richiesta dal beneficiario dell’agevolazione e rilasciata dal Direttore di Ripartizione.

L’alloggio deve essere locato a persone in possesso dei requisiti generali per essere ammesse alle agevolazioni edilizie provinciali.

Qualora l'alloggio sia stato costruito su terreno agevolato, lo stesso può essere affittato solo a persone che siano in possesso dei requisiti per l'assegnazione di terreno agevolato nel relativo Comune. Inoltre, il locatore deve dimostrare di disporre egli stesso di un'abitazione adeguata al fabbisogno della sua famiglia (art. 86, commi 2 e 3, l.p. 13/98).

Il canone di locazione non può essere superiore al 75 per cento del canone provinciale.

Presupposti d'accesso

Per l'uso del servizio non valgono presupposti d'accesso.

Scadenze

Per l'uso del servizio non ci sono da rispettare termini particolari.

Documenti richiesti

  • Domanda con marca da bollo da € 16,00 
  • documento comprovante la motivazione addotta

   documenti dell’affittuario per l’accertamento dei requisiti:

  • dichiarazione sulla composizione del nucleo familiare con indicazione della residenza anagrafica nonché sulla durata della stessa in Provincia (autocertificazione)
  • dichiarazione con la quale l’affittuario dichiara di non essere proprietario, titolare del diritto di usufrutto, uso o abitazione di un alloggio adeguato e di non averne ceduto uno negli ultimi 5 anni e di non esser stato ammesso ad un contributo pubblico per la costruzione/l’acquisto/il risanamento di un’abitazione (autocertificazione)
  • dichiarazione dei redditi in base alla dichiarazione unificata di reddito e patrimonio (DURP) degli ultimi 2 anni.

Qualora il futuro affittuario fosse coniugato o convivente more uxorio, la suddetta documentazione deve essere presentata anche per il coniuge o convivente more uxorio.

Costi

L'uso del servizio è gratuito.

Normativa

Legge provinciale 17 dicembre 1998, n. 13 - Ordinamento dell'edilizia abitativa agevolata

Decreto del Presidente della Giunta provinciale 15 luglio 1999, n. 42 - 1° Regolamento di esecuzione alla legge provinciale 17 dicembre 1998, n. 13 - Ordinamento dell'edilizia abitativa agevolata

Ente competente

25. Edilizia abitativa
25. Edilizia abitativa

Unità organizzativa competente

25.1. Ufficio Programmazione dell'edilizia agevolata

Indirizzo

Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1, 39100 Bolzano

Telefono

0471 41 87 18 (Filippi Vivarelli Gabriella)
0471 41 87 34 (Foglietti Michela)

Fax

0471 41 87 39

E-mail

programmazione.edilizia.agevolata@provincia.bz.it

PEC

wohnbauprogramm.programmazioneedilizia@pec.prov.bz.it

Website

http://www.provincia.bz.it/costruire-abitare/edilizia-abitativa/

Orario d'ufficio:

Sede principale di Bolzano:

Palazzo 12, via Canonico Michael Gamper 1

(angolo via Macello) - tel. 0471/418710/40/60

Lunedi, Martedi, Mercoledi e Venerdi dalle 09:00 fino alle 12:00

Giovedi dalle 08:30 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:30

SEDI DISTACCATE: 

In corrispondenza delle ferie scolastiche, sono chiuse anche le nostre sedi distaccate. I periodi di chiusura vengono pubblicati di volta in volta sul sito Internet della Ripartizione Edilizia Abitativa.

Bressanone:

Viale Ratisbona 18 (Villa Adele)

Ogni secondo e quarto Mercoledi del mese

Dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00

Brunico:

Piazza Cappuccini 3

Ogni primo e terzo Mercoledi del mese

Dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00

Merano:

Piazza della Rena 10

Ogni Martedi dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00

Silandro:

Via Castello di Silandro 6

Ogni primo Mercoledi del mese

Dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 17:00

(Ultimo aggiornamento: 05/06/2018)